Contenuto principale

Messaggio di avviso

IL PARCO VALENTINO

Il Parco Valentino, con i suoi centodieci ettari di estensione, è un luogo pubblico, nel senso più nobile del termine: è aperto a tutti per volontà della famiglia Gerosa Crotta, che ha inteso preservarlo da speculazioni e renderlo fruibile, garantendo inoltre un approccio scientifico allo studio del suo territorio.

Il parco è stato intitolato alla memoria di Valentino Gerosa Crotta dai figli Antonio e Maria che, insieme alla madre Rita Testoni, lo hanno ceduto al Touring Club Italiano con tre successive donazioni (1961, 1963 e 1966).

Nel 2004 è stato acquistato dalla Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, che intende gestirlo rispettando le intenzioni originarie dei proprietari. Esso è considerato, con le Grigne, un terreno di esplorazione botanica e per questo uno scrigno di biodiversità.

Nel Parco è custodito un patrimonio architettonico che attraversa oltre due secondi di storia (il portale di ingresso del parco disegnato con onirico simbolismo da Mario Cereghini, la Casa Museo di Villa Gerosa Crotta, l'antico roccolo, l’ex teleferica, il villino, il trampolino da sci e la cava di carbone); sono presenti diversi belvedere panoramici, collegati fra loro da una rete di sentieri che attraversano la maestosa faggeta, piantumata  proprio da Valentino Gerosa Crotta, amante della silenziosa bellezza di quel paesaggio.

Ti invitiamo a scoprire questo luogo incantevole e protetto percorrendo a piedi gli itinerari esistenti, senza calpestare o raccogliere fiori.

Camminando e contemplando il bosco in silenzio potrai avvistare anche gli animali che lo abitano come caprioli, scoiattoli, picchi, camosci e altri ancora. I cani vanno tenuti al guinzaglio!

Ricordati di indossare abbigliamento e scarponcini da trekking adeguati alla stagione.Il Parco Valentino, con i suoi centodieci ettari di estensione, è un luogo pubblico, nel senso più nobile del termine: è aperto a tutti per volontà della famiglia Gerosa Crotta, che ha inteso preservarlo da speculazioni e renderlo fruibile, garantendo inoltre un approccio scientifico allo studio del suo territorio.

Il parco è stato intitolato alla memoria di Valentino Gerosa Crotta dai figli Antonio e Maria che, insieme alla madre Rita Testoni, lo hanno ceduto al Touring Club Italiano con tre successive donazioni (1961, 1963 e 1966).

Nel 2004 è stato acquistato dalla Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, che intende gestirlo rispettando le intenzioni originarie dei proprietari. Esso è considerato, con le Grigne, un terreno di esplorazione botanica e per questo uno scrigno di biodiversità.

Nel Parco è custodito un patrimonio architettonico che attraversa oltre due secondi di storia (il portale di ingresso del parco disegnato con onirico simbolismo da Mario Cereghini, la Casa Museo di Villa Gerosa Crotta, l'antico roccolo, l’ex teleferica, il villino, il trampolino da sci e la cava di carbone); sono presenti diversi belvedere panoramici, collegati fra loro da una rete di sentieri che attraversano la maestosa faggeta, piantumata  proprio da Valentino Gerosa Crotta, amante della silenziosa bellezza di quel paesaggio.

Ti invitiamo a scoprire questo luogo incantevole e protetto percorrendo a piedi gli itinerari esistenti, senza calpestare o raccogliere fiori.

Camminando e contemplando il bosco in silenzio potrai avvistare anche gli animali che lo abitano come caprioli, scoiattoli, picchi, camosci e altri ancora. I cani vanno tenuti al guinzaglio!

Ricordati di indossare abbigliamento e scarponcini da trekking adeguati alla stagione.

E’ qui possibile scaricare la pdf mappa (2.17 MB) delle escursioni possibili all’interno del parco..

Per richieste speciali di accesso contattate la Comunità Montana. 

Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel 0341240724.

Galleria fotografica Parco Valentino: Mauro Lanfranchi

Parco Valentino faggeta 90 Prima neve autunnale Passeggiata per raggiungere il Centro Visitatori Passerella Belvedere foto GIBO   

 

Il Centro Visitatori del Parco Valentino-Casa Museo di Villa Gerosa, posto al centro del parco

 

Presenta un allestimento espositivo quasi totalmente multimediale. Il museo è articolato in sei sale tematiche dove, l'enorme patrimonio paesaggistico e storico delle Grigne prende vita attraverso videoproeizioni, esperienze sonore e tavoli interattivi che permettono al visitatore di scoprire questo ambiente unico, analizzandone il paesaggio, l'esplorazione del territorio, la geologia, la flora, la fauna e la storia alpinistica. Grazie a immagini d'autore (Mauro Lanfranchi e Gianfranco Scieghi) e foto storiche (tratte dall’archivio Montagne di Scatti-MO.di.SCA) i curatori hanno cercato di raccontare e documentare in modo rigoroso la storia di questo ambiente naturale che si estende dai '900 ai 2500.

Info: 0341 240724 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                 Facebook: CASA MUSEO DI VILLA GEROSA

Galleria Casa Museo:

Sala dellalpinismo Tavolo interattivo sala fauna Sala flora videoproiezione e tavolo interattivo

  

La Casa Museo di Villa Gerosa è aperta stagionalmente (da maggio a fine ottobre).

Il Parco invece è sempre aperto.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    

tel 0341 240724   Seguici in Facebbok